Dal … Consiglio Direttivo

Nei mesi di novembre e dicembre di quest’anno il Consiglio Direttivo si è riunito due volte. Nella prima riunione del 7 novembre sono state presentate le bozze del documento da consegnare al Ministero della Sanità relativo alle nuove procedure per l’accesso al II livello dirigenziale. Sono state, inoltre, presentate da parte del Dott. Nava le principali caratteristiche della nuova Fondazione SIFO illustrandone le finalità ed i rapporti con la SIFO. Ampio spazio è stato dato alla presentazione del programma preliminare del Congresso SIFO da parte del presidente dello stesso, Cristina Puggioli, che ha proposto un’articolazione dei lavori comprendente una inaugurazione, tre sessioni plenarie (“continuità assistenziale ospedaliere dopo Baveno”, “qualità ed accreditamento” e “l’assistenza farmaceutica orientata al paziente”), 8-9 sessioni parallele, due workshop, 2 letture e cerimonia conclusiva. Sono state accolte quattordici domande di nuovi soci di cui nove sostenitori. Nella seconda riunione, del 12 dicembre , sono state discusse numerose proposte di ricerca e di formazione, tutte di grandissimo spessore scientifico e clinico. Le prime proposte sono venute dai progetti di collaborazione SIFO-Glaxo Wellcome sia nel campo della clinica (Il compounding nella farmacia ospedaliera) che nel campo dell’accreditamento della farmacia ospedaliera (Certificazioni ISO 9002 della F.O.). Un altro progetto dalla collaborazione SIFO-Pfizer sulle patologie respiratorie (studio STIP), ed ancora un altro nato dalla collaborazione SIFO-Lilly, sulla farmacovigilanza che si unisce a quello del Master in farmacoeconomia organizzato grazie al supporto della stessa azienda e per il quale si è decisa una riapertura del bando per l’allargamento del numero dei posti. E’ stato esaminato un protocollo d’intesa SIFO-Farmindustria sulle manifestazioni congressuali. E’ stata nominata una commissione per l’elaborazione di un codice deontologico SIFO.

E’ stata approvata una borsa di studio della sezione Lombardia alla memoria della collega Gloria Parati, prematuramente scomparsa lo scorso anno. E’ stato approvato un nuovo regolamento per le attività delle sezioni regionali, ribadendo l’assoluto divieto dell’uso del nome e del logo SIFO senza la preventiva autorizzazione del Consiglio Direttive. E’ stato presentato lo stato dei lavori di due commissioni cui la SIFO partecipa, una ministeriale, sul passaggio delle insuline da 40 U.I./ml a 100 U.I./ml entro il 1999, per essere pronti ad accogliere i pazienti diabetici che verranno da tutto il mondo per il Giubileo del 2000, la seconda con la Bracco e la SIR (Società Italiana di Radiologia) con le quali si è raggiunto un primo accordo di formazione congiunta e per un progetto di ricerca nazionale. E’ stata presa in considerazione la possibilità di una integrazione con la neonata SIFE (Società Italiana di Farmaco Economia) e si è valutato di inglobare il Giornale Italiano di Farmcoeconomia nell’editoria SIFO come terza rivista scientifica della categoria. L’attività dell’editoria SIFO è stata esaminata riscontrando il positivo incremento della qualità e della quantità dei contributi professionali auspicando nel contempo un sempre maggior coinvolgimento e partecipazione dell’intera categoria. Su proposta del responsabile dell’Area Nutrizione Artificiale è stata accolta la proposta della SINPE e dell’ADI per la realizzazione congiunta del 1° Team Master restando alla SIFO, che ha ideato e realizzato il progetto, la Segreteria Scientifica ed Organizzativa nonch´ la direzione. Sono state accolte quattro domande di iscrizione di nuovi soci, tutti effettivi ed è stata ratificata l’elezione dei delegati regionali del Lazio, Lombardia, Campania e Sardegna.