Meridiana, Esuberi ricevuti al Parlamento Europeo di Bruxelles

0 Flares Facebook 0 Google+ 0 Twitter 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 Email -- 0 Flares ×

Bruxelles, 2 dicembre 2014 – Oggi una delegazione degli Esuberi Meridiana è stata ricevuta al Parlamento Europeo di Bruxelles dove ha presentato la vertenza agli Europarlamentari fra cui On. Riccardo Soru, On. Massimo Paolucci, On. Flavio Zanonato, On. Isabella De Monte, On. Lara Comi, On. Lorenzo Cesa, On. Nicola Danti, On. Daniele Viotti, On. Salvatore Cicu, On. Antonio Tajani , On.Giulia Moi e alla stampa nazionale e internazionale.

Altre “magliette rosse” Meridiana sono in presidio fuori dal Parlamento e vengono intervistate con interesse su una vertenza dalle “tinte fosche” che ha visto nel fine della scorsa settimana, l’intervento del Procuratore della Repubblica di Tempio Pausania Fiordalisi e del GICO della Guardia di Finanza con perquisizione all’interno delle sedi della compagnia a Olbia, Milano e Roma e rispettivi avvisi di garanzia al Presidente Rigotti e agli ex AD Chieli, Gentile e Scaramella.
Lo scenario che attualmente si presenta è questo: due società e un brand da sfruttare. Il management utilizza solo il brand Meridiana, ma gestisce Air Italy (aerei ridipinti, personale che usa la divisa Meridiana)“mascherata” da vettore madre, che costa meno, ha meno pretese in termini di regole normative e di sicurezza. Meridiana ha anzianità importanti ed è fortemente sindacalizzata. Air Italy ha giovani dipendenti, non sindacalizzati, molto flessibili SULLE REGOLE, ANCHE quelle relative alla sicurezza volo.

Il management parrebbe puntare dunque a:
Una Bad Company vuota con i dipendenti “anziani”
Una Good Company (con bilancio NEGATIVO comunque, – 46 mil passivo nel 2013 ) piena di giovani lavoratori flessibili da ogni punto di vista.
Inoltre, se questo non fosse ancora sufficiente, Meridiana continua a noleggiare aerei ed equipaggi Rumeni o Slovacchi, mentre i suoi dipendenti sono tenuti forzatamente a casa senza attività di volo, pagati dallo stato.
Tutto è accaduto in REGIME di CASSA INTEGRAZIONE. Molti Senatori e Deputati della Repubblica Italiana hanno definito questa, nelle aule parlamentari, come “Truffa ad alta quota”, a causa delle commistioni politiche e sindacali che ruotano intorno al “sistema Meridiana”. Nel silenzio del Governo Italiano.

Ecco perché oggi gli Esuberi Meridiana sono arrivati sino al Parlamento Europeo. Per informare le Istituzioni Comunitarie di come viene gestito in Italia un settore strategico e importante, quello dell’Airline Industry, alla vigilia dell’EXPO 2015, senza il minimo interesse da parte del Presidente del Consiglio, a cui tocca la prossima Presidenza UE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *