Cava de’ Tirreni, Palaeventi e altre opere

0 Flares Facebook 0 Google+ 0 Twitter 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 Email -- 0 Flares ×

Palaeventi, riqualificazione Pianesi, rampe del trincerone, sottovia veicolare, scuole, palestra Parisi, via G. Cinque, bonifica Cannetiello, albo dei fornitori, l’attività dell’Amministrazione Servalli e degli assessorati ai Lavori Pubblici e Manutenzione, in particolare, è indirizzata fortemente al raggiungimento di tali obbiettivi. In corso di completamento, inoltre, la riqualificazione del complesso monumentale di San Giovanni e dell’ex Eca, nel cuore del Borgo Grande, come pure in via di risoluzione le problematiche relative al complesso di Villa Rende per il quale è finalmente arrivato il nulla osta della Soprintendenza.

Sono in piena attuazione le procedure per la variante normativa, puntuale, di destinazione d’uso ed è in fase avanzata l’interlocuzione con la Provincia per la realizzazione del PalaEventi.

Un percorso, peraltro, che necessita dei tempi di attuazione degli iter burocratici, dei quali l’Amministrazione Servalli è ben consapevole, fin dall’inserimento del progetto nel programma elettorale e che si sta perseguendo con grande determinazione, nel rispetto delle normative.

Sono in corso di ultimazione i lavori di riqualificazione di piazza Bassi, ai Pianesi dopo il superamento delle problematiche per l’abbattimento dei garages e si procederà speditamente alla pavimentazione di via De Bonis.

In fase avanzata anche le procedure per l’apertura delle rampe del trincerone ferroviario che collegheranno la località Tengana al corso Benedetto Gravagnuolo, bypassando piazza San Francesco, la Sovrintendenza, infatti, è stata invitata ad ottemperare alla sentenza del Consiglio di Stato e dare assenso a un progetto di mitigazione delle arcate oggetto del contenzioso, già presente agli atti dall’anno 2012.     

Aggiudicata la gara per il completamento del sottovia  veicolare, per un importo di circa 2 milioni di euro. Appena saranno ultimante le procedure burocratiche sarà aperto il cantiere il cui cronoprogramma partirà ad inizio 2017.

Costante l’attenzione sul patrimonio edilizio scolastico. Per la scuola primaria di S. Lucia è stata ottenuta la sanatoria paesaggistica della scala d'emergenza costruita nel 2002 senza autorizzazione, mentre la Commissione paesaggistica ha dato parere favorevole all’intervento da realizzare ed è in corso di definizione il progetto esecutivo.

Definito anche l'acquisto dalla Regione della palestra Parisi, che sarà abbattuta per realizzare una nuova piazza. 

Partirà a breve anche il bando per la bonifica della storica discarica comunale, dismessa da decenni, in località Cannetiello. 

Nella prossima Giunta comunale saranno approvate le linee guide, sulla base delle nuove norme Anac, per l’indizione dell’albo delle imprese e dei fornitori fino ad un milione di euro.

“Parlare per il solo gusto della polemica e della visibilità politica – afferma l’assessore ai lavori pubblici, Enrico Bastolla – dimostrando soprattutto di essere quanto meno disinformati, per non dire all’oscuro di quello che succede intorno, non fa certo onore a chi si avventura in questi esercizi. Abbiamo dovuto mettere mano al caos ed ai ritardi lasciatici in eredità, aggiungendo a ciò, una mancanza di risorse umane ed economiche che pure l’Amministrazione Servalli sta cercando di risolvere e, nonostante tutto, grazie al lavoro importante dei dirigenti e degli uffici tecnici, siamo impegnati non solo a completare quanto lasciato appeso dalla precedente Amministrazione, ma anche a progettare il futuro di questa Città, ad iniziare dal PalaEventi che sarà un volano occupazionale ed economico per i cavesi. Il resto sono chiacchiere da bar”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *